DIFENDETEVI

Sulla mia pagine facebook ho denunciato spesso queste cose. Notizie comprovate. Le pubblico pure sul blog per coloro che non usano i social e per postare quello che che altrove verrebbe censurato.

Questo è il motivo per cui ho aperto questo Blog .

Uno dei fornitori – la società lussemburghese Eurofins – ha inviato una e-mail lunedì mattina ai laboratori governativi nel Regno Unito avvertendo che una consegna di componenti chiave chiamati “sonde e primer” era stata contaminata con coronavirus e sarebbe stata ritardata. La ditta ha ammesso che c’era stato un “problema” e ha insistito sul fatto che altri fornitori privati ​​avevano subito lo stesso problema.  Non è chiaro in che modo si sia verificata la contaminazione e le fonti sanitarie senior hanno insistito sul fatto che il ritardo non avrebbe influenzato in modo significativo il programma di test del Regno Unito “

Eurofins  – ed “altri fornitori” non identificati  “con lo stesso problema”’? E nonostante ciò si continua? Con quali  “sonde  primer”, forniti da quale ditta?  Il seguito dell’articolo del Telegraph era tutto un confuso   e reticente scusarsi di personalità sanitarie pubbliche per  non aver eseguito abbastanza test.

Cosa è, però, la Eurofins?

  • Una breve ricerca –  ed ecco che si apprende che, nel gennaio 2018,  Eurofins North America ha acquistato il laboratorio di analisi nutrizionali Craft Technologies, un laboratorio che fornirà a Eurofins “dai campioni biologici ai tessuti” e “test clinici”.

Craft Technologies è stata finanziata nel 2015 dalla  Belinda e Bill Gates Foundation con 844. 395 dollari per elaborare “metodi di prova e di raccolta blood spot finger sticks” – insomma test a bastoncino   – come quelli usati a  tappeto attualmente.

Bill e Melinda Gates.  hanno voce  in capitolo in Eurofins – Possiamo ancora  credere che la contaminazione dei  test  di Eurofins  Lussemburgo sia stata accidentale?

Lussemburgo?  La twitterologa Valeria  KindQ  ha scoperto  che  Eurofins ha ben quattro stabilimenti di  produzione in Italia,

PER APPROFONDIRE CLICCATE IL TITOLO IN BASSO

Lascia un commento