“Gli anziani non sono indispensabili”


Se anche noi, popolo italiano, dovessimo valutare la indispensabilità dei politici a partire dalla vitalità dell’espressione, dalla freschezza della loro giovinezza, dal livello di acume intellettuale espresso da quelle decrepite forme, già morte a qualunque età, ed evidentemente non reattive, come quella di Toti e di tanti altri, dovremmo veramente preoccuparci di come poterci proteggere da questa gente!

In effetti questo è il vero problema degli italiani: i politici, questi politici e insieme a loro il concistoro dei media e di tutti quei professionisti che venderebbero le loro ultime cellule sane pur di apparire e stare sui media, pur di essere nominati, presentati, considerati.

Tutti straparlano di “pandemia”, tutti pontificano, tutti fanno analisi, tutti danno i numeri e li rileggono a proprio modo, tutti gridano e in mezzo a tutti, uno dei più geniali governatori di questa malandata penisola, di recente ha avuto un’idea :

“Gli anziani non sono indispensabili, facciamoli stare in casa così non affollano i mezzi pubblici e i supermercati, che se poi si ammalano affollano anche gli ospedali e li dobbiamo curare!”

Poi si morde leggermente la lingua, vorrebbe modificare, cambiando un po’ la forma:

“Proteggiamoli, chiudendoli in casa. Non è un ghetto, è una protezione.”

 Non gli è andata liscia! Ha sollevato una valanga di inspiegabili reazioni!

Si sono scandalizzate le Sardine; “parole immorali“; lo Spi-Cgil (il sindacato dei pensionati): “lui pericoloso e non indispensabile“. Il Movimento 5 Stelle gli dice di “chiedere scusa” fino ad arrivare niente meno che a Roberto Burioni, che reagisce con “Ditemi che non è vero, vi prego“.

Come mai mi chiedo. Perché tutto questo improvviso moralismo da parte di forze politiche responsabili di avere ormai distrutto l’Italia con l’inganno e la menzogna?

Non hanno avuto scrupoli nel proporre sperimentazioni vaccinali sulla pelle dei bambini neonati, ricattando i genitori.

Non hanno avuto il minimo ripensamento nel lasciare decretare la chiusura di ogni attività, mandando sul lastrico migliaia di lavoratori e protraendola oltre misura per assicurare il massimo danno economico all’Italia.

E adesso solo perché un governatore, scarsamente dotato, si rivela per quello che è, come hanno dimostrato di essere tutti gli altri, hanno un sussulto e si indignano? Non vorranno fare credere a noi, vecchia generazione, che veramente hanno riscoperto un minimo di dignità e di coscienza? Perché comunque non ci crederemmo.

Evidentemente si sono guardati allo specchio in tanti e hanno visto dei capelli bianchi, forse si sono accorti anche delle loro espressioni spente e poco vitali, ma forse no, troppa sottigliezza. Ma con molta probabilità hanno preso paura che a forza di dai, stavano rischiando di danneggiare anche se stessi:

” Sta a vedere che ci chiudiamo anche noi agli arresti domiciliari…!!!”

Deve essere proprio la paura, quella che sobillano continuamente, quella che veicolano e spargono per ogni dove, quel terrore che hanno voluto affermare incessante e invadente, che sta entrando anche nelle loro coscienze. La paura di essere smascherati e individuati e messi davanti alle loro responsabilità, segnati a dito: ecco i veri untori, ecco i promotori della nostra miseria, della nostra povertà, delle nostre malattie! Sentono che la stanno facendo troppo grossa, che questa bolla mediatica, questo gioco perverso gli ha preso la mano, non si ferma più, non lo possono più fermare… devono tirare la corda fino alle estreme conseguenze… hanno paura e rimediano, traendo dal loro sadico cilindro un po’ di indignazione, per confondere, per fare i puritani, per salvarsi dietro la maschera della persona perbene, del bravo politico tutto teso appassionatamente a risolvere i problemi sociali, non a crearli su ordinazione, come di fatto è.

Io sono anziana, vi aspetto insieme ai miei amici, provate a fermarci!  Siamo in tanti con i capelli bianchi, la mente lucida e il cuore in fiamme e voi state rischiando grosso: la corda, si spezzerà e noi con una sonora risata cacceremo via voi e le vostre squallide proposte e vi spediremo a far danno altrove, qui ne avete fatto abbastanza.

Consigliere Nazionale M3V
Magda Piacentini

 

PUR NON SSENSO ADERENTE A QUESTO MOVIMENTO HO VOLUTO POSTARE ALCUNI ARTICOLI SUL MIO BLOG

HO VISSUTO UN ESPERIENZA FORTE NEGLI ULTIMI ANNI HO VISTO QUANTO SONO MALTRATTATI GLI ANZIANI E NON SOLO LORO E NEGLI OSPEDALI IGNORATI E  LASCIATI  A MORIRE SE NON HANNO QUALCUNO CHE VIGILA SU DI LORO.

DOPO UNA CERTA ETA’ DIVENTANO SCOMODI, NON NE VALE LA PENA CURARLI.

VIVIAMO IN UNA SOCIETA’ SENZ’ANIMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code