L’inferno della sorveglianza orwelliana pubblicizzato come “futuro del turismo”


‘La nuova normalità’

Amazon  “Distance Assistant”

Per  contribuire a garantire il protocollo di distanziamento sociale sul posto di lavoro, Landing AI ha sviluppato uno strumento di rilevamento del distanziamento sociale abilitato all’intelligenza artificiale in grado di rilevare se le persone mantengono una distanza di sicurezza l’una dall’altra analizzando i flussi video in tempo reale dalla fotocamera.

Come abbiamo evidenziato a Ottobre, Hitachi ha sviluppato una tecnologia simile, che includono pesci cartone animato che nuotano all’interno della bolla. Quando la persona viola il distanziamento sociale, il pesce fugge.

Il video promozionale si vanta che la tecnologia “può anche essere implementata all’interno degli ascensori” e Hitachi “spera di ottenere la tecnologia commercializzata rapidamente”.

non entrerò mai in locali che adottano tali attrezzature a parer mio devono fallire

e da Amazon non compro più niente!!

— NHK WORLD News (@NHKWORLD_News) 12 ottobre 2020

Dato che numerose persone di spicco stanno insistendo sul fatto che il distanziamento sociale e altre restrizioni sul coronavirus sono qui per dire, è perfettamente fattibile immaginare un prossimo futuro in cui questa tecnologia sia ampiamente adottata.

La Cina sta già collegando le regole del coronavirus al suo oneroso sistema di punteggio di credito sociale, oltre a usare l’IA per disciplinare la sua forza lavoro schiava, quindi l’idea che le persone possano essere pubblicamente svergognate o punite per essere troppo vicine agli altri è una possibilità molto reale.

CCP ha lanciato un nuovo sistema #SocialControl chiamato “codice di civiltà”, che combina l’app cinese coronavirus #HealthCode con il “sistema di credito sociale” che consente al #CCP di rintracciare i cittadini con una presa più stretta.

Accade a Venezia e lo sappiamo dall’America

Un rapporto della CNN pubblicato mercoledì spiega come Venezia, in Italia, abbia creato una inquietante griglia di sorveglianza monolitica per tracciare e rintracciare tutti coloro che entrano ed escono dalla città, e sostiene che questo potrebbe essere il “futuro del turismo” in un “mondo post-COVID”.

L’articolo inizia:

Ti guardano, ovunque tu cammini. Sanno esattamente dove ti fermi, quando rallenti e acceleri, e ti contano dentro e fuori dalla città. Inoltre, stanno tracciando il tuo telefono, in modo da poter dire esattamente quante persone del tuo paese o della tua regione si trovano in quale zona, in quale momento. E lo fanno nel tentativo di cambiare il turismo in meglio. Benvenuti a Venezia in un mondo post-Covido.

L’opera esplora poi come Venezia abbia espropriato un enorme magazzino e lo abbia trasformato in una “sala di controllo” tecnologica all’avanguardia per “tracciare il turismo” in città.

L’opera descrive come in futuro i limiti della città potrebbero essere controllati elettronicamente e i visitatori potrebbero essere addebitati per l’accesso, ma l’aspetto più inquietante è il fatto che a Venezia esiste già un mini stato di sorveglianza simile al Chi-com.

Tutto viene registrato in ogni momento, e può essere riprodotto, dando di fatto ai funzionari una “macchina del tempo” che possono usare per guardare indietro.

Il rapporto rileva che “Il sistema non solo conta i visitatori in prossimità delle telecamere poste in giro per la città, ma, in collaborazione con TIM (Telecom Italia, il più grande fornitore di telecomunicazioni in Italia), verifica chi sono e da dove vengono”.

Lo sanno perché hanno accesso ai dati dei cellulari. Semplice. Ma non preoccupatevi, perché non si può accedere ai “dati personali”, sostiene il rapporto.

Le autorità sanno esattamente quali strade percorrono le persone, a che velocità si muovono e se devono essere presenti o meno, a causa delle restrizioni di COVID.

Lo stato di sorveglianza strisciante di Venezia è nato come un modo per “proteggere” la città dai danni e dal sovraffollamento. Tuttavia, come dimostra chiaramente l’articolo della CNN, l’architettura già esistente (ed esiste in tutto il mondo) potrebbe facilmente essere applicata in modo più aggressivo con la giustificazione di COVID.

https://summit.news/2021/01/14/orwellian-surveillance-hell-touted-as-future-of-tourism/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code